Articoli ed eventi

Impratichiamoci con le Practice: Engineering & Manufacturing

Negli ultimi anni sempre più aziende richiedono professionisti tecnici nel mercato del lavoro. Ma in che modo i WeHunters lavorano per poter selezionare i migliori ingegneri e tecnici specializzati in Italia?

LEGGI DI PIÙ
Lo scienziato descrive ciò che esiste; l'ingegnere crea ciò che non era mai stato.”
Theodore Von Karman, ingegnere e fisico

L'ambito ingegneristico in Italia è noto per la sua eccellenza e la competizione, spesso feroce, tra le aziende per attirare e trattenere i migliori talenti. In questo contesto, l’ head hunting di tecnici e ingegneri è sempre più una scelta cruciale per le imprese desiderose di rimanere competitive. In questo articolo esploreremo cosa significa fare head hunting nel settore ingegneristico, e quali sono le sfide e i vantaggi associati.

Practice Engineering

La Practice Engineering di WeHunt è una divisione specializzata di ricerca e selezione di professionisti altamente qualificati operanti in tutte le funzioni aziendali che richiedono un background ingegneristico.Siamo un team di consulenti in grado di soddisfare le esigenze di reclutamento di aziende attive in settori come Automotive, Metals & Mining, Chemical, Plastics, Oil & Gas, Machinery, Food & Beverage e Green Energy.

Gli aspetti chiave dei nostri consulenti Engineering

L’importanza dei dati e dell’AI

La moderna industria di processo richiede sempre più competenze ingegneristiche capaci di misurarsi con tematiche dal forte impatto aziendale quali l’automazione industriale spinta tramite l'adozione di tecnologie avanzate di intelligenza artificiale (IA) e la robotica, perseguendo obiettivi di efficienza e produttività.

Ciò da luogo un’esigenza maggiore di capacità di analisi dei dati affinché ogni funzione aziendale venga gestita con la massima consapevolezza sulla qualità dei processi e il saving dei costi.

La sostenibilità, introducendo pratiche per ridurre l'impatto ambientale alimentate da una consapevolezza ambientale e normativa.

La digitalizzazione delle catene di approvvigionamento, con forte impatto su ottimizzazione delle scorte, la logistica e la tracciabilità dei materiali.

Le aziende di processo e di manufacturing investono sempre più in risorse con competenze ingegneristiche sull’automazione industriale, la quale si serve di una robotica sempre più spinta ed di soluzioni di intelligenza artificiale (IA) in grado di pilotarne i processi. Gli obiettivi? efficienza unita a produttività.

Investimenti che portano il management ad una complessa gestione di raccolta e analisi dei dati su performance industriali, processi produttivi e risparmio dei costi.

Una corretta interpretazione dei dati risulta oggi cruciale, oltre ad impattare ogni singola funzione aziendale, ne ridefinisce talvolta il modello organizzativo o di business.

 

Le sfide di Settore

Fare Head Hunting nell'ambito ingegneristico presenta alcune sfide uniche.

Innanzitutto, c’è una scarsità di talenti: In Italia la competizione per i talenti ingegneristici è elevata, ma il numero di professionisti altamente qualificati è realmente limitato. Gli Head Hunter devono pertanto affrontare una costante “lotta” per attrarre i candidati migliori.

In secondo luogo, basti guardare la cultura organizzativa : La cultura aziendale e i valori possono infatti variare notevolmente tra le imprese. Gli Head Hunter devono garantire che i candidati selezionati siano in sintonia con la cultura dell'azienda per garantire una perfetta integrazione.

Non da ultimo, le aspettative salariali giocano un ruolo primario: gli ingegneri altamente qualificati spesso hanno aspettative salariali elevate, e pertanto gli head Hunter devono essere capaci di negoziare offerte competitive per attirare i migliori talenti.

Le figure più richieste

Va da sé che le figure più richieste in campo ingegneristico rispecchiano possono variare nel tempo in base alle esigenze dell'industria e alle tendenze tecnologiche. Tra queste vi sono gli ingegneri in ambito software, che sono collocabili in una vasta gamma di settori, dall’Hi-tech all'industria manifatturiera fino  all'automazione impiantistica. Poi ci sono gli ingegneri elettrici ed elettronici nel ramo della progettazione e sviluppo e manutenzione dei sistemi elettrici ed elettronici, presenti in molti settori, tra cui l'energia, le telecomunicazioni e l'elettronica di consumo.

Altre categorie sono gli ingegneri ambientali, chiamati ad affrontare le sfide legate alla sostenibilità e protezione dell'ambiente; gli ingegneri chimici coinvolti nella progettazione e nell'ottimizzazione dei processi chimici e farmaceutici industriali e, ultimi, ma non meno importanti, gli ingegneri delle telecomunicazioni, richiesti dalla continua espansione delle reti di comunicazione e costruzione di infrastrutture avanzate.

È importante però notare che le esigenze possono variare da regione a regione e da settore a settore.

In conclusione: serve investire in formazione qualificata

Fare Head Hunting nell'ambito ingegneristico in Italia è una pratica chiave per le aziende alla ricerca dei migliori talenti. Sebbene presenti sfide uniche, i vantaggi derivanti dalla selezione dei professionisti più qualificati sono significativi e contribuiscono alla crescita e al successo delle imprese italiane nell’ultra competitivo mercato globale. L’obiettivo è quello di aumentare il numero di profili tecnici esistenti in Italia andando a investire su formazione qualificata e andando a coinvolgere istituzioni e scuole affinché siano più partecipe alla vita dell’industria italiana.